Vai al Menu | Vai al contenuto
il formaggio di Antonio Carpenedo
Si innamora e fa innamorare

Azienda


Antonio Carpenedo affinatore di formaggi, conduce assieme ai figli Ernesto ed Alessandro, La Casearia Carpenedo srl con sede a Camalò di Povegliano in provincia di Treviso.
 
La storia ha inizio nei primi del 1900 quando Ernesto Carpenedo, padre di Antonio iniziò come “casoin” (in dialetto veneto significa negozio di alimentari). A quel tempo nel negozio di alimentari del paese si trovava ogni genere di alimento come farine, formaggi, pane, insaccati, budella salate, olio, Baccalà, spezie, caffè e molto altro, immaginate solo quanti profumi si respiravano tra quelle mura. Antonio Carpenedo che fin da bambino aiutava il padre in bottega, è cresciuto in questo ambiente ereditando una passione che pare sia nel dna della famiglia Carpenedo, pensate che a seguito di una minuziosa ricerca è stato rinvenuto un documento scritto, dove un certo Domenico Carpenedo nel 1858 consegnava ad un convento di monache del “formai inscartosai de cretta e foiame” (formaggio avvolto nella creta e foglie).
Negli anni ’60 comincia l’avventura di Antonio come casaro, prendendo in gestione un piccolo caseificio in quel di Rovarè di San Biagio in provincia di Treviso. Imparò a fare il formaggio da autodidatta con l’aiuto di un amico tecnico casaro. Nel 1965 Antonio Carpenedo è stato uno dei primi ad esportare fuori dalla provincia di Treviso e di seguito in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte la “Casata Carpenedo” oggi conosciuta ed apprezzata come Casatella Trevigiana Dop. Ricordiamo due importanti riconoscimenti nel 1976 con la Casatella, premiata con lo Spino d’oro conferito dalla Città di Thiene, e nel 1984 con il Montasio dop.

La grande avventura di Antonio Carpenedo come affinatore inizia nel 1976 quando riscopre un’antica tradizione conservata dai contadini della zona del Piave, quella di mettere il formaggio sotto le vinacce durante la vendemmia. Tradizione che pare abbia origine nella prima guerra mondiale, quando i contadini, per preservare le forme di formaggio dalle razzie dei belligeranti ebbero l’idea di nasconderle sotto le vinacce in fermentazione.
In quell’anno Antonio comincia a produrre le prime forme di formaggio affinato in vino e vinaccia che decise di chiamare Ubriaco. Ubriaco è un marchio registrato di proprietà esclusiva de La Casearia Carpenedo srl. 
Da allora Antonio ha cominciato a dar voce alla sua innata creatività trasformando la sua azienda nel primo laboratorio di affinamento riconosciuto in Italia.
Dall’utilizzo delle vinacce, passa alla sperimentazione di nuovi ingredienti come fieno, foglie di noce, pepe, spezie, birra , liquori e molti altri che oggi compongono il vasto repertorio dei “Formaggi di Cantina”.

Le creazioni dei prodotti che compongono “I Formaggi di Cantina®” sono frutto di storie e racconti di vita come ad esempio quella del formaggio Vento d’Estate®, formaggio affinato sotto fieno di montagna : l’ispirazione per questo formaggio arriva nel giugno del 1998, durante un escursione di Antonio e la moglie Giuseppina nel Monte Grappa. Nella strada del ritorno, scendendo le tortuose strade di montagna, si accodarono dietro ad un trattore che trasportava un carro di fieno che emanava un profumo davvero sensazionale. Antonio appena fu possibile, sorpassò il carro e convinse l’incredulo contadino a vendergli un po’ di questo profumatissimo fieno che diventò l’ingrediente fondamentale per affinare il suo “Vento d’Estate®”.

BLU ‘61® un'altra perla della famiglia Carpenedo, un'altra storia da raccontare. Qui Antonio ha voluto creare un formaggio che avesse lo stesso equilibrio romantico e appassionato che lega lui alla sua amata moglie Giuseppina. Tant’è che nel 2011 in occasione delle nozze d’oro dedica questa meravigliosa creazione alla loro indissolubile unione celebrata nel 1961. Blu ’61 è un erborinato affinato con vino Raboso passito e mirtilli rossi, formaggio che nel 2012 ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria erborinati al concorso Alma Caseus, organizzato dalla scuola internazionale di Cucina Italiana guidata da Gualtiero Marchesi. Nello stesso anno ha avuto il pregio di essere inserito nell’assortimento del prestigioso negozio di Harrods a Londra.

Affinare formaggi è un’arte che la Casearia Carpenedo interpreta oggi come allora regalando profumi e sentori al formaggio utilizzando materie prime selezionate e tanta passione. Con la stessa cura e la stessa passione impiegata per affinare , La Casearia Carpenedo realizza in collaborazione con dei caseifici locali dei prodotti esclusivi come il Gran Monteo®, il Tavoliere® , la Carlina® e distribuisce in esclusiva specialità casearie a produzione limitata come il Franzedaz, il Don Carlo e il Carnia Altobut, sempre ponendo particolare attenzione alla valorizzazione di piccole produzioni artigianali.
Oggi Antonio Carpenedo è ancora il mèntore dell’azienda ma a guidarla sono i figli Ernesto ed Alessandro che grande impegno e caparbietà sono riusciti a collocare l’azienda in un mercato internazionale con la presenza dei propri prodotti in oltre 30 Paesi nel mondo.